IL PROBLEMA DI ESISTERE 

Nasce quando le persone sono state educate a pensare:

 

In una tale atmosfera familiare, le persone si sentono rifiutate ed estranee. Spesso è quanto viene vissuto dalle persone i cui genitori sono stati costretti a sposarsi per via di una gravidanza non prevista e non voluta. Il bambino viene considerato ‘responsabile’ della ‘scelta forzata’ e viene incolpato per questo. Dovendosi costantemente difendere, la persona si allontana dai valori e dalle regole presenti in famiglia, con il risultato di diventare un elemento di disturbo per gli altri membri che si lamentano del suo comportamento antisociale.

Questo tipo di rifiuto spesso porta ad auto rifiutare sè stessi.

Il rifiuto di Se’ stessi si manifesta in molte maniere diverse, tra cui:

Per esempio, se tu pensi di non aver diritto ad esistere, allora non hai né il diritto di essere trattato bene dagli altri, né di trattarti bene da solo. Non puoi avere desideri per te stesso perché, se non esisti, innanzitutto non puoi proprio avere desideri.

Naturalmente una persona può anche cominciare a rispondere colpo su colpo a coloro che lo rifiutano, mettendo in atto diverse forme di negazione degli altri che vanno dal non considerarli, a rifiutarli alla stessa maniera, e persino ad arrivare all’assassinio dei parenti stretti.

ECCO UNA SERIE DI PUNTI PER COMINCIARE AD AFFERMARE LA LEGITTIMITA’ DELLA TUA ESISTENZA

IL LUNGO CAMMINO VERSO UNA VITA MIGLIORE COMINCIA CON L’ESSERE CAPACE DI CONSIDERARE TE STESSO -

 

Se vuoi fare  un esperimento: 
Prova a comportarti con gli altri come se fossi considerato da loro una persona stimabile e degna.

Nota l'effetto che ha sugli altri il fatto di comportarti come se fossi considerato una persona degna.
Cosa fanno e cosa ti dicono gli altri di diverso?
Chi si accorge per primo che hai un atteggiamento differente?
In che modo cambiano le interazioni tra te e le altre persone?

 

Scrivici e racconta le tue esperienze. Puoi anche chiederci altri suggerimenti su come 'progettare' nuovi esperimenti che ti aiutano ad uscire dalla trappola della non-esistenza.

 

BACK