Il 9 Ottobre 1967, Ernesto Guevara, detto il "Che" (per la sua abitudine di pronunciare questa breve parola in mezzo ad ogni suo discorso, una specie di cioč), veniva assassinato da un gruppo di militari boliviani dopo la sua cattura .

Dopo aver partecipato da protagonista alla rivoluzione cubana, dopo aver spostato il movimento castrista e lo stesso Fidel Castro su posizioni vicine al comunismo, aveva abbandonato i suoi incarichi di governo e aveva cominciato una nuova impresa rivoluzionaria in Bolivia. Un tentativo disperato compiuto con un gruppo ristretto di seguaci senza alcun sostegno da parte di Cuba e del movimento comunista internazionale. Forse la ricerca di una morte gloriosa che ponesse fine alle sue contraddizioni di rivoluzionario davanti ai problemi del socialismo reale.

A trent'anni dalla sua morte, la sua figura resta un mito per i giovani di tutto il mondo. Aldilą delle ideologie ha rappresentato e rappresenta l'inquietudine, il coraggio e la romantica sfortunata disperazione di chi si trova ad affrontare una morte precoce per rendere immortali i suoi principi.

Questa pagina non intende essere ne' commemorativa ne' vuole esaltare la figura del Che. A trent'anni dalla sua morte vuole far conoscere ai giovani d'oggi la sua figura e il contesto storico in cui nacque il suo mito. E' soprattutto costruita fornendo links a siti realizzati piuttosto bene, anche se, va detto, forniscono una visione unilaterale dell'argomento.
Su Internet sono presenti centinaia di pagine sul Che, abbiamo scelto quelle in Italiano per favorire i nostri utenti. Cercheremo, in un prossimo futuro di tradurre alcune pagine significative da siti in lingua straniera che riportino elementi discordanti dall'iconografia ufficiale, anche al fine di stimolare un dibattito tra i giovani.

Hasta Siempre Comandante Che Guevara .La canzone pił conosciuta sul Che

Pagine sul Che del sito "ufficiale" dell'associazione di solidarietą Italia-Cuba

 

home