I ROSSI 

 

GAP : Gruppi di azione Partigiana
Il primo gruppo clandestino armato, fondato a Milano dall’editore Giangiacomo Feltrinelli con il progetto di creare una insurrezione sul modello della guerriglia castrista. Feltrinelli morì nel 1972 per l’esplosione di una carica di tritolo che tentava di piazzare su un traliccio dell’alta a Segrate.

NAP : Nuclei armati proletari
Sorgono a Napoli negli ambienti attivi sulla questione carceraria. Trasferitisi a Roma i militanti del Nap mettono a segno il 6 maggio 1975, il rapimento del magistrato Giuseppe Di Gennaro

BR : Brigate Rosse
Compaiono per la prima volta a Milano compiendo azioni di propaganda armata negli stabilimenti della Sit Siemens e della Pirelli. Tra i fondatori delle BR, che ha come simbolo la celebre stella a cinque punte racchiusa in un cerchio, ci sono esponenti del movimento studentesco della Università di Trento (Renato Curgio e Margherita "Mara" Gagol) ex militanti comunisti (Alberto Franceschini) attivisti di gruppi estremisti di fabbrica (Mario Moretti). Con una organizzazione clandestina e un inquadramento militare, le Brigate Rosse compiono il rapimento del giudice Mario Sossi e il ferimento dell’esponente democristiano Massimo De Carolis. Dopo l’arresto di Curcio nel 1976, le nuove Brigate rosse compiono una escalation impressionante di attentati, ferimenti e omicidi di esponenti simbolo dello Stato, fino alla strage di via Mario Fani e al rapimento di Aldo Moro, all’epoca presidente della Democrazia Cristiana,

PL : Prima linea
All’inizio, l’organizzazione di estrema sinistra punta sulla presenza territoriale. Tale atteggiamento fu abbandonato in seguito per seguire la scelta del terrorismo e la clandestinità. Tra i suoi militanti c’è Marco Donat Cattin, figlio di Carlo, esponente della sinistra democristiana e ministro in diversi governi. E’ il 1979, quando Prima Linea firma l’omicidio del sostituto procuratore Emilio Alessandrini. Il primo di una lunga serie, che fece quasi concorrenza al terrore delle BR. Prima linea venne sgominata grazie alle confessioni di Patrizio Peci, primo pentito nella storia del terrorismo.

Curcio

Renato CURCIO, fondatore delle BR.
Condannato all'ergastolo oggi
impegnato nel volontariato

Feltrinelli

Giangiacomo FELTRINELLI
Editore di sinistra, tra i primi
a passare alla clandestinità.
Morì nel 72 mentre collocava
una bomba su un traliccio.

 

Alberto FRANCESCHI

BR

semeria

Giorgio SEMERIA

BR

cagol

Mara CAGOL

BR uccisa dopo uno scontro
a fuoco con i Carabinieri

 

Mario MORETTI

BR

 

Enrico FENZI

BR

Balzerani

Barbara BALZERANI

BR

 

Roberto SANDALO

Prima Linea

vianale

Maria Pia VIANALE

NAP

cattin

Marco DONAT CATTIN

Prima Linea

 

HOME OIKOS
HOME INFORMAGIOVANI
HOME ANNI OSCURI
BACK