AGLI STUDENTI DEGLI ISTITUTI TECNICI

 

Gli studenti universitari e medi stanno affrontando in questi giorni uno scontro durissimo con le autoritÓ statali e scolastiche Questa lotta Ŕ politica e colpisce la struttura classista della scuola e la discriminazione che i1 governo dei padroni opera sul corpo sociale dei giovani.

GLI STUDENTI TECNICI SONO LE VITTIME PRIME DI QUESTO SISTEMA: alla fine della scuola d'obbligo essi vengono dirottati, sulla base delle disponibilitÓ economiche della famiglia, verso un corso di studi che E subalterno nei confronti della scuola umanistica, ha solo parzialmente sbocchi universi tari e non garantisce l'immissione nella produzione attraverso il riconoscimento del titolo scolastico acquisito.

I programmi dei tecnici sono pi¨ duri E meno organici che altrove: essi sono studiati in modo da fornire una certa efficienza tecnica nei confronti della societÓ.

Inoltre questa specializzazione Ŕ destinata a un rapido invecchiamento: si arriva all'assurdo che i giovani diplomati siano costretti a inserirsi nel lavoro come apprendisti. Gli orari scolastici e i ritmi di lavoro nella scuola sono estenuanti come quelli delle fabbriche.

GLI STUDENTI SI BATTONO CONTRO TUTTO QUESTO. UNIAMOCI NELLA LOTTA COMUNE CONTRO LA SCUOLA DEI PADRONI, PER UN EFFETTIVO DIRITTO ALLO STUDIO.

PARTECIPATE ALLA GIORNATA NAZIONALE DI LOTTA PROMOSSA DAGLI STUDENTI UNIVERSITARI

PER SABATO 16 ALLE ORE 1l NELLA CITTA' UNIVERSITARIA.

Gli studenti universitari e medi in lotta


home oikos home informagiovani back