GALLERIA

 

Giuliano Ferrara.

Figlio di un simpatico
senatore PCI (tra l'altro poeta in romanesco
con "Er compromesso rivoluzionario"). Poi nella FGCI e in seguito a Torino come responsabile fabbriche del PCI
durante gli anni di piombo. Quanto di questo può spiegare
perchè si sia ridotto così ?

 

Paolo Liguori.

Nel 68 nel gruppo degli "Uccelli",
(col nomignolo di Straccio) un gruppo di allegri
bontemponi che, durante gli scontri di Valle Giulia
attraversavano gli schieramenti di polizia travestiti
da pastori e con pecore al seguito. Poi militante di
Lotta Continua a Garbatella (Roma). Era più
incazzato allora o adesso?

.

picture not available Aldo Brandirali

Leader dell 'Unionedei Comunisti
Italiani, passa succesivamente a
Comunione e liberazione prima , e
al Cdu poi.

 

 

Marco Boato.

Lotta continua negli anni 70. Poi Verde. Adesso uno dei più garantisti dell'Ulivo (ha votato contro la carcerazione di Previti e se l'è presa con Gherardo Colombo quando questi ha sostenuto che sulla recente storia d'Italia pesano i ricatti dei partiti)

 

 

Adriano Sofri.

Tra i fondatori di Lotta Continua.
Poi a Reporter, quotidiano nato con
la promessa di finanziamenti PSI. Poi
condannato per l'omicidio di Calabresi. Con
tutto quello che ciò significa
.

 

Franco Russo.

Arrestato durante gli scontri di Valle Giulia .
Leader (in)discusso. Deputato di DP e dei
Verdi Arcobaleno. Oggi ambientalista
di sinistra.

 

Paolo Flores (D'Arcais)

Uno dei primi a sforzarsi di riflettere sul
Movimento. Oggi autorevole commentatore
de "L'Espresso
" condirettore di Micromega e
difensore dell'autonomia della Magistratura

 

Renato Curcio

Tra i fondatori delle Brigate Rosse.Arrestato nel 1974
e poi definitavemente nel 76 è sempre rimasto in carcere
senza che abbia mai commesso, personalmente, alcun omicidio.

Picture not available

 

.

Oreste Scalzone.

Nel 68 riporta una frattura alla
schiena perchè i fascisti gli tirano addosso un banco
mentre reagisce all'aggressione organizzata da
Caradonna e Almirante. Poi accusato di terrorismo
in base al teorema Calogero.

 

Mario Capanna.

Leader a Milano. Arrestato nel 68, quasi linciato dai fascisti nel 69. Deputato di Democrazia Proletaria e poi dei Verdi Arcobaleno. E' da qualche anno che si è ritirato a riflettere. Ha scritto un libro elegiaco sul 68 : "Formidabili quegli anni"

 

Massimo Cacciari

Impegnato nel collegamento studenti-operai,
tra i redattori, con Toni Negri, della rivista operaista
"Contropiano".Dal 76 all'83 deputato del PCI.
Attualmente sindaco Di Venezia al secondo mandato
sostenuto dalla Lista Civica di sinistra "Il Ponte"

 

QUESTA PAGINA E' IN COSTRUZIONE. SE AVETE ALTRE FOTO CON RELATIVI CENNI BIOGRAFICI, MANDATECELE

Oikos via P.Renzi 55- 00128 Roma fax 06/5073233


home oikos home informagiovani 30 anni dal '68 back